Container off shore

Obiettivo generale d'impianto:
utilizzare un sistema idronico per riscaldare e raffreddare un materiale polimerico (polipropilene), necessario per realizzare il rivestimento dei field joint.

Per il circuito off-shore è previsto che il circuito idraulico sia installato su un container a servizio di una nave posa tubi.

Non conoscendo le condizioni esterne di installazione del container in termini di temperatura, è previsto un impianto di climatizzazione tramite due fan-coil, attivo per temperature dell’ambiente interno inferiori a 10°C o superiori a 20°C

L’impianto può essere dunque distinto in dieci condotti funzionali:

  • linea di caricamento dei circuiti idronici di riscaldamento e raffreddamento;
  • anello di refrigerazione e serbatoio d’accumulo (5°C, soluzione glicolata 20%), alimentato da 4+1 chiller a 10kW;
  • circuito di condensazione dei chiller funzionante con acqua di mare;
  • circuito di climatizzazione del container;
  • circuiti freddi delle macchine principali IMPP
  • circuiti freddi degli estrusori ausiliari
  • circuiti di riscaldamento e mantenimento della temperatura con disconnettori, ciascuno alimentato da due resistenze parzializzabili a 2 stadi

Si sottolinea come, trattandosi di un impianto operante off-shore, è stato necessario prevedere, per ogni circuito, un parallelo di due pompe di circolazione (con selezione in caso di guasto o di superamento del limite ore di lavoro); analogamente, sull’anello di refrigerazione, è stato aggiunto un chiller di supporto normalmente spento, ma disponibile nel caso di malfunzionamento di uno degli altri quattro refrigeratori.

Sfoglia la gallery